Capricciosa Vari

Capelli ricci: purificare la cute

Sulla scia dello scandalo Devacurl, sono sorte tantissime domande, inerenti all’importanza di purificare la cute e non lasciare alcun tipo di residuo di prodotto nella testa.

Vi ho sempre detto, che il Curly Girl Method messo in pratica, ha tantissime varianti. Ci sono diversi modi di seguire il metodo, soprattutto a seconda della tipologia di capello, alcune donne preferiscono evitare di fare qualcosa piuttosto che un’altra.

La regola base del metodo, prevede comunque l’eliminazione dello shampoo, da sostituire con il co-wash: il co-wash in soldoni sarebbe il balsamo usato come shampoo. Negli anni poi, sono nati prodotti specifici per il co-wash, poiché non sempre un balsamo può andare bene.

Nonostante questo però, non tutti i co-wash riescono a purificare la cute. Perchè?

Il metodo ideato da Lorraine Massey, prevede sì, l’eliminazione dello shampoo, e la messa in pratica di alcune tecniche, ma anche l’utilizzo di prodotti che siano facilmente solvibili con l’acqua. Questo è il punto cruciale: negli anni, moltissimi brand sono nati e cresciuti, ideati appositamente per il curly method, ma tanti altri , pur essendo approvati, perché non contenenti le sostanze incriminate come nocive per i capelli ricci, non sono semplicemente eliminabili con l’utilizzo dell’acqua. E il punto focale è proprio qui.

Alcuni residui di prodotti si depositano nella cute, ostruendo il bulbo del capello. Questo provoca conseguenze negative per i capelli nel corso del tempo: secchezza, effetto crespo, cute irritabile, prurito. 

Il problema dunque non risiede tanto nel co-wash o nel metodo, bensì nell’utilizzo di alcuni prodotti.  Nel mio caso specifico, i miei capelli erano talmente danneggiati, che quando ho iniziato il mio percorso, ne hanno giovato subito. Ho effettuato il co-wash per più di un anno, senza notare nessun tipo di cambiamento.

View this post on Instagram

~ Less definition and more frizz ~ I think the real problem it is that I’m following the curly girl method since December 21 and I co washing my hair most of the time , and deep conditioning every time with moisture so the problem may can be this ! I need to cleanse my hair, my scalp and I need a little bit of protein but I’d love listen to your opinion ! Write to me below 👇🏻 . Meno definizione e più crespo , si sto ancora cercando di capire ma penso che le cause siano fondamentalmente due: dopo un anno di metodo , ho effettuato moltissimi co wash e pochi shampoo purificanti , e ho fatto quasi sempre maschere idratanti e non proteiche ! Quindi in questi giorni cercherò di correggere queste cose ed ovviamente vi terrò aggiornate ! Ma mi piacerebbe davvero sentire che cosa ne pensate voi! Scrivetemi la vostra qui sotto 👇🏻 . . #curlscurls #curlyhair #curlygirl #curlygirlmethod #thecurlygirlmethod #curlygirlmethoditalia #devacut #curlsforgirls #curlyhairtips #curlstips #curlyhairgoal #frizzproblems #curlycare #curlcrush #capelliricci #rizos #capellimossi #capellicrespi #capellicorti #riccioli #boccoli #igcurls

A post shared by Angry Curl 🦁 (@angry_curl) on

A distanza di tempo invece mi sono resa conto, che qualcosa sta iniziando a depositarsi. Come fare dunque in questi casi?

Se per voi risulta già abbastanza stressante verificare che i prodotti siano approvati dal metodo, non volete anche cercare prodotti facilmente solubili con acqua, quello che fa al caso vostro è effettuare shampoo purificanti ogni tanto. Alcune ne hanno bisogno una volta al mese, altre più frequentemente. Dipende dal tipo di cute e capello che avete.

Tendenzialmente chi ha capelli fini e soffre di cute grassa, effettua sempre lo shampoo e non il co wash ed alterna lo shampoo delicato (quindi approvato dal metodo) con shampoo purificante.

Come faccio a purificare la cute ? Che cosa è lo shampoo purificante?

Potete purificare la vostra cute in maniera naturale; c’è chi effettua impacchi di argilla ed acqua e massaggia la cute, chi acquista degli shampoo specifici (scelta consigliata- come ad esempio lo shampoo purificante di kinky curly) oppure c’è chi una volta al mese effettua uno shampoo siliconico.

Alcune di voi mi chiedono spesso: “se io effettuo lo shampoo siliconico poi non danneggio il capello e devo ricominciare?”. No, se la frequenza è di una volta al mese o una ogni due mesi.

I siliconi tendono ad essere nocivi nel momento in cui ne si fa un uso costante per anni, come accade alla maggior parte di noi, poiché tutti utilizzano prodotti da supermercato o generici, e la maggior parte contengono a loro interno siliconi e parabeni. L’uso frequente abbinato a lavaggi frequenti compromette lo status dei nostri capelli.

Diversamente, applicato una volta tanto per pulire i residui non altera in alcun modo ciò che avete costruito fino ad ora.

 

Quindi non abbiate paura, ascoltate sempre i bisogno dei vostri capelli o della vostra cute.

Se avete prurito costante, c’è un problema, non abbiate paura di sperimentare. Il metodo deve esservi di aiuto ed alleato per avere capelli sani, se rilevate problematiche di qualsiasi genere, non abbiate il timore di cambiare qualcosa. Spesso anche solo un piccolo particolare può voler dire tanto.

 

 

 

 

 

 

 

Vi è piaciuto questo articolo? Iscrivetevi alla mia pagina Instagram per non perdervi proprio niente, le mie routine, i refresh e i progressi dei miei capelli!

DA OGGI C’E’ UNA NOVITA’ PER TUTTE VOI CHE MI SEGUITE CON AFFETTO!

Sul sito www.afroitalia.it con il mio CODICE SCONTO : ANGRY_CURL Avrete il 10% di sconto su tutti i loro prodotti!

 

HAI BISOGNO DI UNA CONSULENZA PERSONALE?

non esitare a contattarmi via mail o sul Direct di Instagram, per scoprire come funziona!

You Might Also Like

Nessun Commento

    Leave a Reply