Capricciosa Vari

Capelli ricci – test di porosità

definizione e lucentezza

Porosità, questa sconosciuta.

Vi siete mai chieste perchè stesse tipologie di ricci, rispondono meglio ad alcuni trattamenti piuttosto che ad altri? Il successo o il fallimento di una maschera per capelli, dipende soprattutto dalla porosità dei nostri capelli. Ma come riconoscerla? Come possiamo capire se abbiamo un livello alto o basso di porosità?
Tecnicamente dovremmo analizzare un capello al microscopio, ma dato che non tutte, per non dire quasi tutte, abbiamo questa possibilità, un metodo altrettanto efficace, può essere quello del test dell’acqua.
In cosa consiste?
Prendete un capello, di quelli che rimangono nella spazzola ad esempio, e immergetelo in un bicchiere di acqua a temperatura ambiente.
Tecnicamente dovremmo aspettare delle ore, ma secondo me bastano anche i primi 10 minuti. Se il capello è ancora lì in superficie, allora i vostri capelli hanno una bassa porosità.
Se invece, il capello scende lentamente e solo dopo qualche minuto è considerata media porosità, se va a fondo quasi subito, è sinonimo di alta porosità.

 

alta porosità test

Ecco il mio test

glass test porosity

Sono bastati pochi secondi perchè iniziassero ad “affondare”, quindi ho decisamente una porosità alta

 

Una volta scoperto questo vi starete chiedendo, Come dovete comportarvi?
Come linea guida basta ricordare che un capello poroso, è un capello che perde facilmente l’umidità, quindi è necessario trattenerla.
Più il capello è poroso più umidità bisogna “immettere”. Come fare? Bisogna cercare di idratare i capelli chiudendo le cuticule.
Si, ma come le idratiamo?

Se le nostre cuticule sono molto aperte, significa che abbiamo bisogno di più proteine, poichè quest’ultime agiscono sui “buchi” delle cuticule, riempiendole. In particolare abbiamo bisogno delle proteine del riso e della seta, quindi cercate prodotti che le contengano.
Cuticule aperte sono anche sinonimo di capelli fragili. Per rinforzarli le polveri indiane sono le più indicate, come ad esempio l’amla e l’hennè neutro. Io non ho ancora avuto modo di provarle, ma ho letto di risultati sorprendenti.
Utilizzate il risciacquo con l’aceto di mele, come già vi avevo mostrato, oppure con del succo di limone. L’aceto ha proprietà ristrutturanti e rinforzanti.
Sciacquate i capelli con acqua fredda, sempre, questo aiuta le cuticule a chiudersi.
Fate spesso impacchi idranti, i più indicati sono con il gel di aloe vera.

Credete che se avete i capelli con un livello di alta porosità, siete le sole ad avere un problema? Ebbene no!
Se fate parte di tutte coloro che hanno un livello basso di porosità, dovete prestare comunque attenzione. Infatti questo significa che le vostre cuticule sono molto chiuse, il che rende difficile far penetrare gli eventuali oli, o prodotti idratanti al loro interno. Sicuramente vanno idratati con meno frequenza, ma quando lo fate cercate di aiutarvi con del calore in modo da far aprire le cuticule e lasciare che i benefici di una corretta idratazione penetrino a fondo nel capello.

Come in tutte le cose, la via di mezzo è sempre la soluzione migliore, quindi beate le mezze porose! Infatti sono i capelli che si riesce a gestire meglio, chiaro no? Hanno le cuticule aperte abbastanza da ricevere idratazione e umidità giuste, ma non tanto aperte da non riuscire a trattenerne i benefici. Perfetti no?

Quindi per concludere, il vero segreto per conoscere i nostri ricci, non è scoprire che tipo di ricce siamo, ma che tipo di porosità abbiamo e utilizzare i prodotti adeguati. Come vi dico spesso, non comprate prodotti a caso, non fate maschere inutili, non buttate i vostri soldi, imparate prima di ogni cosa a conoscervi.

You Might Also Like

9 Commenti

  • Reply
    Lorenza
    Aprile 7, 2020 at 11:57 am

    Ciao, ho iniziato da circa 3 mesi il CGM anche se da anni utilizzo solo prodotti bio, acqua quasi fredda, lavo la cute senza sfregare le lunghezze, faccio risciacquo acido ed evito asciugamani di spugna (evviva vecchie Tshirt!).
    Tuttavia, non amando particolarmente i miei ricci (capelli opachi, piuttosto crespi, un miscuglio di tipologie numeriche: sulla nuca 2b, davanti vicino alle orecchie anche 1 tipo c per essere generose…, zone di 3b-c… vabbè), li ho sempre asciugati con spazzola e phon non molto caldo evitando piastre &C.
    Dopo aver visto ragazze ricce (compresa te) che erano riuscite nell’impresa fino ad allora per me impossibile di fare un orgoglio dei propri ricci, ho deciso di approfondire ma finora i risultati non sono molto entusiasmanti… quello che mi ha lasciato molto perplessa è stato il test di porosità che ho prolungato fino a 24 ore dato che non mi era chiaro il risultato (eseguito su capelli puliti con solo shampoo): i miei capelli hanno occupato praticamente subito tutta l’altezza del recipiente (fondo circa 8-9 cm) per poi avere un andamento altalenante, un po’più verso la superficie e poi di nuovo su tutto lo spessore d’acqua, stabilizzandosi poi in questa modalità. A questo punto non so capire che porosità ho e forse i miei scarsi risultati dipendono da utilizzo di prodotti non corretti: dato che sono in procinto di rifornimenti, mi piacerebbe avere un tuo parere in merito. Scusa della prolissità. Ciao, Lorenza

    • Reply
      Silvia
      Aprile 13, 2020 at 2:56 pm

      Ciao Lorenza.
      Ti chiedo scusa se ti rispondo con un pò di ritardo.
      Diciamo che il tuo test di porosità non mi è chiaro, ma se ho capito bene, i capelli restano a galla, quindi hai una bassa porosità!
      Il problema sicuramente sono i prodotti, oltre alle tecniche. I prodotti Bio, anche se naturali, contengono ingredienti spesso non approvati dal metodo, quindi per questo potresti essere confusa. Il mio consiglio è quello di acquistare dal mio shop online che trovi nella home del blog, oppure dal sito afroitalia.it :*

    • Reply
      Silvia
      Maggio 3, 2020 at 3:29 pm

      Ciao Lorenza , grazie mille delle belle parole. Dalla tua descrizione sembrerebbero capelli molto porosi in realtà ma è anche vero che potrebbe essere alterato dal fatto che li stiravi con spazzola. Il mio consiglio è quello di idratare molto per adesso, e cercare eventualmente di spuntare le parti molto danneggiate. I prodotti devono essere lo step successivo, perché non fanno il miracolo. Ma potresti seguire una routine simile a quella di Marta, se hai i capelli fini e di tipo 2 come lei 😉

    • Reply
      Marta Manieri
      Maggio 3, 2020 at 4:53 pm

      Ciao Lorenza, io ti consiglio di concentrarti più che altro sulle tecniche di styling, imparando bene a capire qualche è più indicata per il tuo tipo di riccio. In particolare, se i tuoi capelli sono rovinati da vecchi trattamenti come stirature ecc aspetta un po’ prima di poter giudicare l’effettiva porosità che hai. In più, se i tuoi capelli sono simili ai miei come texture ti consiglio di dare un’occhiata al mio canale Youtube in cui magari puoi prendere spunto da ciò che per me va bene e provare a fare lo stesso.
      https://www.youtube.com/channel/UCaGvWKq4K10Zkb20gz0o0QQ?view_as=subscriber

  • Reply
    Lorenza
    Aprile 18, 2020 at 6:22 am

    Ciao e grazie x la risposta. Per chiarezza: con il test di porosità la lunghezza dei capelli si estende in tutto il recipiente d’acqua, praticamente come se stessero “ in piedi”…. mah! Grazie

  • Reply
    Anna
    Aprile 20, 2020 at 4:22 pm

    Ciao spero tu possa aiutarmi. Da qualche mese i miei capelli ricci non si asciugano. Ore parlo di 5 di phone e la notte mi sveglio che sono bagnati. Addirittura dopo che li lavo devo prendere della Tachipirina per i dolori lancinanti della cervicale e della testa. Spero tu possa aiutarmi grazie

    • Reply
      Silvia
      Aprile 22, 2020 at 3:56 pm

      Ciao Anna, oddio mi pare assurda questa cosa. Non che io non ti creda, ovviamente, ma perchè è la prima volta che lo sento. Che ci siano capelli più difficili da asciugare rispetto ad altri lo so. Ma a tal punto è assurdo. Procurati una cuffia termica, e applicala dopo lo styling come plopping. Una volta tolta prosegui con il diffusore. Dovrebbe aiutarti. (la cuffia la trovi nella home di questo blog nella lista dei prodotti da acquistare , in fondo alla lista)

  • Reply
    Francesca
    Giugno 21, 2020 at 8:40 pm

    Ciao sono francesca
    Il cowash e’ sconsigliato per quali tipi di capelli… grazie

    • Reply
      Silvia
      Giugno 30, 2020 at 1:50 pm

      Ciao! Non c’è una regola fissa ! Consiglio sempre di provarlo! 😉

Leave a Reply