Capricciosa Vari

Che riccia sei?

tipi di ricci

Avete mai sentito parlare della classificazione dei capelli ed in particolare dei capelli ricci? Ebbene, vi basti sapere che i capelli vengono indicati con dei numeri.
Il tipo 1 sarebbero i capelli lisci, che a loro volta si dividono in 1a, 1b, 1c.

Per i capelli ricci la storia cambia! Abbiamo 3 categorie, ognuna suddivisa in 3 sottocategorie, per un totale di 9 categorie solo per il capello comunemente definito “Riccio” o “Mosso

Tipo 2a , Tipo 2b , Tipo 2c , Tipo 3a , Tipo 3b , Tipo 3c , Tipo 4a e Tipo 4b .
I sottotipi non indicano altro che lo spessore del capello, individuando la A come più fino alla C come più voluminoso.

Questa suddivisione la dobbiamo ad Andre Walker, uno dei parrucchieri più famosi in America. E’ noto infatti per il famosissimo taglio corto di Halle Berry e soprattutto per essere il parrucchiere ufficiale da più di 25 anni di Oprah Winfrey.

Vediamo come Andre ha suddiviso i capelli ricci per permetterci di comprendere meglio ciò di cui hanno bisogno:

Nella tipologia 2 rientrano i capelli mossi.
Sono capelli poco mossi, che formano una leggera S per tutta la lunghezza. Questa tipologia di mosso non ha un effetto molla, o comunque per ottenerlo bisogna lavorarci molto.

Il 2a ha la forma S per tutta la sua lunghezza. Genericamente sono più sottili e fragili. Si prestano bene sia per essere tenuti con una piega liscia sia riccia. Questa tipologia di capello rende al meglio nella sua forma riccia, con l’utilizzo di prodotti leggeri come ad esempio una spuma e un gel.

Il 2b sono già più “boccolosi”. Le onde infatti sono più strette e diffuse. Sicuramente tende ad avere una forma S più definita rispetto alla tipologia precedente. In quanto tali però sono più tendenti all’effetto crespo e anche questo tipo predilige l’utilizzo di una spuma o un gel per lo styling.

Il 2c è composto sia dalla forma S in tutta la lunghezza, sia di veri e propri ricci. Questo tipo di capello è piuttosto difficile da domare perchè le zone meno ricce sono più visibile, messe a contrasto con le zone nelle quali il capello prende la forma più riccia. Bisona avere la giusta cura durante lo styling.

I Capelli di tipologia 3 sono veri e propri Ricci. Variano dal Riccio meno definito a molto riccio definito ed elestico ( per intenderci hanno l’effetto molla)

Il tipo 3a è un capello corposo, spesso molto lucido, risulta definito e spesso morbido. Sono capelli fini che hanno boccoli ben definiti. Questo tipo di capello ha bisogno di più prodotti combinati tra loro per ottenere giustizia durante lo styling.

Il tipo 3b è un riccio che va già a stringersi, rispetto alla forma ad S che abbiamo visto fino ad ora. Questo riccio inizia ad essere piuttosto crespo in alcune zone. Lo styling ideale si effettua con creme e gel idrantanti.

Il tipo 3c è voluminoso, con dei ricci molto definiti e stretti, con una forma a cavatappi. Risultano molto arrotolati, richiedono numerosi trattamenti idratanti, sono spesso capelli più grossi rispetto ai precedenti. Sono inoltre molto più sensibili all’umidità rispetto agli altri.

Il tipo 4 non è altro che il noto riccio “afro”. Si tratta di un riccio molto folto, stretto e crespo. Varia molto anche la consistenza. Ci sono ricci di tipo 4 fini e ricci di tipo 4 grossi e consistenti. Questo tipo di capello è molto più sensibile ai danni che una piega o una spazzolatura possono provocare. In genere questo tipo di capello viene poco approfondito perchè è una tipologia che riguarda solo le persone di colore o che hanno una storia genetica di questo tipo.
Basti sapere che dal 4a al 4b al 4c quello che cambia è semplicemente il volume e quanto il riccio è attorcigliato e folto.

Per quanto questa classificazione sia molto utile per un quadro generale, trovo che conti veramente poco per la maggior parte delle ragazze ricce, perchè molte, anzi moltissime di noi hanno un capello misto. Conosco ragazze che hanno nella zona bassa un 2b e nella alta anche un 3b, con zone di 2c e 3a.

tipo di capello riccio

 

E voi, sapete dirmi a quale tipologia appartenete?

You Might Also Like

Nessun Commento

    Leave a Reply