Capricciosa Vari

Curly Girl Method: che confusione!

sfogo e chiarimenti

Ragazze keep calm!

Sono tornata per alcuni chiarimenti, perchè state aumentando a vista d’occhio e questo mi rende davvero felice, ma come prevedibile, si fa sempre più confusione su alcune cose, quindi oggi, volevo scrivere un articolo diverso dal solito. Volevo farvi qualche appunto che spero possa essere d’aiuto a tutte, me compresa.

 

Piccola premessa:

Un giorno, ho deciso di dare nuova vita ai miei capelli, e mi sono imbattuta in numerose blogger , influencer, parrucchiere, manuali, articoli, e youtubers, in lingua italiana e inglese. Ho cercato di assorbire il più possibile e creare una routine mia. Solo dopo aver letto il libro The Curly Girl Method, ho deciso di aprire il blog, perchè mi sono resa subito conto che non era per niente semplice iniziare, e soprattutto, perchè nessuno (o quasi) in Italia sembrava conoscerlo. Volevo aiutare più ragazze possibile, e lo voglio tutt’ora, ma delle volte è molto difficile per me, perchè alcune sembrano volere tutto e subito, alcune di voi, non leggono nemmeno i vecchi articoli, solo per la noia di dover scorrere un pò più giù (come si dice in gergo ).  Beh vi dico ( e vi mostro ) questo:

capelli ricci poco sani

questa sono io, un anno prima di iniziare il metodo.

curly short hair

questa sono sempre io, tentando di rimediare ai danni dei miei capelli.

angry curl capricciosa

questa sono io dopo un mese di applicazione del metodo.

capelli ricci

e questa sono io oggi, dopo UNDICI mesi. Undici, non due, non una settimana, non due settimane. Undici mesi, nei quali ho provato, ho fallito, ho sperimentato e soprattutto ho studiato. Ho studiato sia le tecniche, sia i prodotti e soprattutto me stessa.

Mi rendo conto, che non sia per tutti, nel senso che non tutti hanno il tempo e la voglia di star dietro ai capelli. Ma nel momento in cui vi imbattete nella mia pagina Instagram o nel mio blog, significa che state cercando un modo per averli più belli, che vi interessa averli più belli. Il fatto che io vi spieghi quello che ho imparato, in italiano, è veramente importante, perchè io ho dovuto farlo in inglese, ho dovuto far domande in inglese, e guardare video in inglese; per questo rimango un pò sconcertata quando mi rendo conto che tante di voi non leggono i vecchi articoli, o mi fanno domande alle quali rispondo già , basterebbe leggere meglio un articolo piuttosto che un altro.

Forse non sapete quanto tempo ci vuole per girare un video tutorial e poi editarlo da sole, e successivamente caricarlo online: ci vuole un’intera giornata, a volte anche due giorni, in base al video o agli errori che si possono commettere. Tutto questo gratuitamente ovviamente, in barba a chi dice che i blogger non dovrebbero esser pagati (ma questa è un’altra storia ). Io vi dico che faccio tutto sempre con entusiasmo, e anche con fatica, perchè francamente, mettermi davanti ad una telecamera e parlare con voi, non è stato facile, soprattutto all’inizio, mi vergognavo moltissimo, ed ero ingessata (vedere i primi video di YouTube). Ce la metto tutta per aiutarvi il più possibile perchè ad ogni modo mi sono legata a tutte voi, sia quelle che seguo personalmente che a quelle che mi scrivono occasionalmente, ma delle volte, leggo commenti, nei quali mi si pongono domande, alle quali io già rispondo indirettamente nei video, il che mi porta ad una conclusione: alcune di voi, non guardano il video, né ascoltano cosa dico, ma sicuramente “skippano” al finale nel quale si vede il risultato: ma perchè? cosa sperate di imparare in questo modo? Purtroppo non si può avere tutto subito, con una bacchetta magica.

 

Questa era solo la premessa, scusate, più che altro uno sfogo, per dirvi che, quando vedete che non rispondo alle vostre domande, è perchè sicuramente la risposta è contenuta nel post, o nel video al quale state commentando, delle volte rispondo tardi, perchè siete tante, e io faccio il massimo per starvi dietro, ma sono umana. Così qui, per tutte coloro che sono arrivate a questo punto dell’articolo, e stanno ancora leggendo, ho raggruppato le domande e i dubbi più frequenti in modo da eliminare (o quasi) il problema, e spero che possa essere così definitivamente chiuso questo discorso.

 

amazing transformation

  • Mi puoi spiegare in breve in cosa consiste il metodo? No. perchè non c’è un modo “breve” soprattutto in una chat o in un commento, in cosa consiste un metodo nel quale esiste un manuale scritto di 200 pagine. Le linee guida del Curly Method, e la spiegazione del Curly Method, al mio meglio, le trovate proprio cliccando Qui e Qui.
  • Però il curly method è complicato.Devo usare proprio tutto naturale?   Non vi mentirò, non è semplice. E si, ha delle regole rigide che se si vuole intraprendere, vanno rispettate, quanto meno per capire se può fare al caso vostro. NO non è detto che funzioni sempre, ci sono ragazze che hanno ricci pazzeschi senza seguire il metodo. Non siete obbligate.
  • Prodotti facilmente reperibili in Italia? Cosa vuol dire con “In italia?” siamo tutte amiche del web e dello shopping online, ma la maggior parte ha remora nell’acquistare prodotti per capelli online. Perchè? In Italia, si può acquistare su Amazon, ma ho sponsorizzato anche non son più in quanti modi, il meraviglioso sito di afroitalia che sta aumentando la scelta di prodotti giorno dopo giorno. In 48/72 ore avete i prodotti a casa, in Italia.
  • Mi consigli prodotti che posso prendere al supermercato? No. ma solo perchè non li utilizzo, quindi non avrebbe senso consigliarvi qualcosa che non uso.
  • Puoi fare un video nel quale spunti i capelli? No. L’ho detto e ridetto. Non sono una parrucchiera, non farò un tutorial sullo spuntare i capelli, perchè non ho le competenze e non sono in grado di consigliare o di far vedere come fare, non voglio essere responsabile di un eventuale disastro. Io mi lancio molto e non ho paura di provare, ma molte di voi invece hanno paura del parrucchiere figuriamoci di spuntarsi i capelli da sole, non voglio che veder me, faccia sembrare tutto talmente facile da provarci e rovinarvi. Un conto sono le pieghe, i prodotti, e come applicarli. Un conto è utilizzare una forbice!
  • Mi consigli qualcosa per tingere i capelli? Posso tingerli durante il metodo? Tecnicamente non vanno tinti, durante il metodo, ma mi rendo conto, che tante di voi hanno i capelli bianchi da coprire. Come già detto, io non li tingo, ma l’unica volta che l’ho fatto ( da quando ho iniziato questo percorso ) ho applicato il trattamento Olaplex n.3 a casa e mi ha aiutato tantissimo. Il video a riguardo lo trovate qui.
  • Capelli ricci con permanente: posso usare i prodotti che suggerisci? Non ne ho idea! Essendo riccia naturale, non lo so, ad intuito vi dico che penso non siano adatti, poiché essendo prodotti poco aggressivi e molto idratanti, penso che andando ad idratare e nutrire un capello naturalmente non riccio, possano non tenere la permanente; ma non sono sicura, sto solo supponendo.
  • Mi consigli una spuma? Ho detto penso in ogni articolo e video (o quasi) che i miei capelli odiano le spume, che non le uso, come posso consigliarvene una? Io userei sicuramente la spuma di Deva curl, per quel che vale. Non nominatemi Pantene, perchè è una linea con la quale non mi trovo bene. L’ho usata solo una volta per testare un metodo dal nome Mousse Gel Mousse
  • Mi puoi aiutare con i capelli ricci? Perchè non rispondi ? Io vi aiuto, scrivendo articoli, facendo video sia rapidi su Instagram che nel dettaglio su YouTube. Rispondo a tutte coloro che mi scrivono, ma per consulenze nel dettaglio o personali, quella è un’altra storia. Non posso fare tutto gratuitamente ogni giorno con 1000 di voi.
  • Ma con il co-wash devo usare per forza il balsamo? Mi sento i capelli sporchi. Ho dedicato un intero articolo solo sul co-wash. L’ho detto e ridetto: i capelli molto porosi e secchi necessitano di lavaggi con balsamo al posto dello shampoo, per chi ha capelli fini con una cute che tende a sporcarsi subito, bisogna fare lo shampoo chiarificatore che è un normale shampoo bio, e non utilizzare troppo balsamo sulla cute.
  • Quanto prodotto devo applicare? Chiaramente vi rimando alle consulenze. Come posso consigliarvi la quantità di prodotto se non so nemmeno che tipologia di capello avete ? Almeno una foto, non sarebbe male.
  • Si ma i prodotti costano molto alcuni costano. Vero, ma imparate a risparmiare soldi, a volte chi meno spende più spende. Se una spuma o un gel da 2 euro, non vi aiutano e li abbandonate nel cassetto del vostro bagno, avete buttato 4 euro. Il gel di Deva curl, costa 40 euro, è vero, ma sono 300 ml di prodotto. 300! I prodotti qui in Italia non superano i 150 ml. Il gel di bounce curl costa 30 euro, ma è un unico prodotto. Ne usate uno, invece di fare la combo. Imparate a confrontare ingredienti e quantità e non solo i prezzi così come li vedete scritti.

 

Spero che questo articolo possa essere d’aiuto reciproco. Io vi ho scritto qui, alcune cose che mi lasciano perplessa, voi fate altrettanto, scrivetemi qui nei commenti o nei miei canali, se secondo voi dovrei migliorare qualcosa piuttosto che un’altra.

Non esitate mai a scrivermi, ma fatelo con il giusto bagaglio di informazioni. C’è sempre tantissimo da imparare e fare domande o chiedere aiuto, è solo positivo, se fatto nel modo corretto.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vi è piaciuto questo articolo? Iscrivetevi alla mia pagina Instagram per non perdervi proprio niente, le mie routine, i refresh e i progressi dei miei capelli!

 

DA OGGI C’E’ UNA NOVITA’ PER TUTTE VOI CHE MI SEGUITE CON AFFETTO!

Sul sito www.afroitalia.it con il mio CODICE SCONTO : ANGRY_CURL Avrete il 10% di sconto su tutti i loro prodotti!

 

 

HAI BISOGNO DI UNA CONSULENZA PERSONALE?

non esitare a contattarmi via mail o sul Direct di Instagram, per scoprire come funziona!

 

You Might Also Like

2 Commenti

  • Reply
    Chiara
    Dicembre 4, 2019 at 1:16 pm

    Ciao☺ ho letto tutto l’articolo davvero😂!
    A dire il vero ho spulciato più o meno tutto quello che ho trovato di te e condivido quando dici che ognuna è diversa e diversi sono i capelli.
    Credo che ci voglia tempo e pazienza, io ad esempio non uso i prodotti che usi tu, ma utilizzo tranquillamente prodotti del supermercato. All’inizio ammetto che non avevo grandissimi risultati e questo non per i prodotti in sé, ma perché sbagliavo il metodo di cura dei capelli… quindi credo che i prodotti facciano sicuramente la loro parte ma il 90% dipende da come i capelli vengono trattati nel senso che bisogna imparare a conoscere il proprio tipo di capelli e le necessità che hanno.
    Questo lo dico per le ragazze che sostengono che i prodotti costino cari: i prodotti che utilizzo io sono normalissimi prodotti da supermercato (anzi confesso che molti di essi non sono specificatamente per capelli 😆) ma da quando ho cambiato metodo di cura del capello vi assicuro che spendo molto meno di prima, perché prima capitava che dopo un paio di giorni già non fossi in grado di gestire i miei capelli e quindi dovevo rifare tutto da capo a partire dal lavaggio fino ad arrivare allo styling.
    Purtroppo né te né nessun altro ha la formula magica: bisogna decidere di dare una svolta al proprio metodo di cura e darsi del tempo per imparare a conoscere la propria chioma.
    Comunque, come ti ho già detto, tu mi hai insegnato moltissimo perché davvero si trova in giro tanta roba e si fa confusione… quindi mi sento di suggerire a chi già si è avvicinato a te di leggere molto bene ma poi di provare mettersi alla prova e cercare di capire cosa fa per lui/lei e cosa no.
    Tanto per fare un esempio: anch’io non utilizzavo le spume perché avevo avuto l’impressione che mi seccassero troppo i capelli, in realtà con un trucco che ho visto in un altro video posso fortunatamente utilizzare le spume che ho in casa, mi ci trovo bene adesso, non so se le ricomprerò successivamente, ma con il tempo se avrò necessità saprò come utilizzarle in maniera adeguata per il mio tipo di capelli.
    Perdonami il lungo commento ma ci tenevo ad appoggiarti in ciò che sostieni.
    Un abbraccio 🤗.
    Chiara

    • Reply
      Silvia
      Dicembre 6, 2019 at 3:50 pm

      Ciao Chiara! Ancora una volta ti ringrazio del tuo sostegno e di avermi scritto. Sì capisco bene il tuo discorso e lo condivido, sono felicissima di averti insegnato qualcosa, qualsiasi cosa possa averti aiutata. Il mio non è un modo di “imporre” il curly method, come ho già detto tante volte, tantissime si trovano bene pur non seguendone le regole rigide. Io mi limito a condividere con voi, tutto ciò che funziona per me e che scopro mano mano, poi ognuno ne fa ciò che vuole. Mi fa solo rabbia quando, non si ha nemmeno voglia di leggere qualcosa che è già lì bello e pronto, o di guardare un video dall’inizio alla fine, ma si voglia tutto e subito! Grazie ancora! Un bacione :*

Leave a Reply