Capricciosa Vari

Curly girl method: come muovere i primi passi

curly girl method Italia

Curly Girl Method questo sconosciuto.

Ciao ragazze! Più la community Italiana diventa grande più aumentano le domande al riguardo, quindi, nonostante questo mio spazio sia interamente dedicato al metodo, e vi invito davvero ad approfondire i vecchi articoli al riguardo, ho pensato di inserire qui i primi step da fare se siete agli inizi, e sopratutto se questo articolo dovesse essere il  primo vero approccio al metodo.

 

prodotti top per ricci

 

STEP 1: la scelta dei prodotti

La chiave per poter scegliere i prodotti, è conoscere il vostro capello in particolare conoscerne:

  • Texture
  • Porosità
  • Densità

La texture indica lo spessore di ogni singola ciocca dei vostri capelli, e possono essere: capelli spessi, capelli fini o medi.

Capelli spessi: avere capelli spessi significa semplicemente produrre capelli ricchi di proteine. Probabilmente avrete poco bisogno di introdurre queste ultime nella vostra routine, quindi evitate i prodotti che ne contengono molte.

Capelli fini: contrariamente al primo caso, i capelli fini sono spesso carenti di proteine. Ovviamente sono fatti anch’essi di proteine (come la cheratina) ma non ne hanno a sufficienza. Quello che cercate è sicuramente un prodotto ricco di proteine in modo che i vostri capelli siano in grado di mantenere la forma riccia.

Capelli medi: chiaramente, sono ben bilanciati di natura, di conseguenza , anche la scelta dei prodotti dovrà essere bilanciata. Cercate di alternare prodotti idratanti con quelli proteici.

Come riconoscerli? se prendete un singolo capello tra le dita e non sentite quasi niente, i vostri capelli sono fini; se riuscite a sentirlo sono medi, se sentite chiaramente il capello, come un filo spesso, allora sono spessi. C’è chi avvicina le singole fibre del capello ad un filo per cucire, per vederne la corposità.

La porosità indica il modo in cui i vostri capelli assorbono o trattengono l’idratazione (molte di voi confondono la texture con la porosità !)  I vostri capelli, visti a microscopio, si presentano così.

hair porosity

La porosità dei vostri capelli può essere :

  • bassa
  • media
  • alta

In soldoni, la porosità bassa indica che le vostre cuticule sono ben chiuse, e quindi risulta molto difficile far penetrare idratazione, nutrimento ecc all’interno delle fibre del vostro capello, ma una volta assorbito , la trattengono con molta facilità. La porosità alta, indica l’esatto opposto: il capello assorbe tutto facilmente, ma lo rilascia con altrettanta facilità! La media porosità è la via di mezzo perfetta, che permette di avere capelli sempre al top. Sulla porosità mi sono già soffermata , dedicando un articolo completo, quindi vi invito a dare un’occhiata a quello per approfondire il concetto. 

Quali prodotti fanno al caso mio?  Bassa Porosità:

  • Trattamenti alle proteine: si a maschere ed impacchi, no ai prodotti styling con proteine
  • Utilizzate prodotti più leggeri.
  • Usate prodotti a base liquida , umettante e ricca di emollienti.
  • Usate il calore per far penetrare le maschere idratanti (o proteiche)

Alta Porosità:

  • Sì ai trattamenti proteici e ai prodotti styling che le contengano
  • Usare burri spessi e prodotti con oli perchè questi ultimi possono fare da strato protettivo e aiutano a sigillare le cuticule
  • Utilizzare anti umettanti
  • Risciacquo acido è fondamentale per aiutare le cuticule a chiudersi e trattenere l’idratazione.

Media Porosità:

  • Prodotti approvati e buoni
  • Regolare idratazione alternata da trattamenti proteici
  • Utilizzare calore di acqua e phoon controllati per mantenere i vostri capelli in questo stato che è top! 😉

 

La densità dei capelli, è il modo in cui sono vicine le ciocche. Ogni singola ciocca di capello va a formare la vostra densità. La densità a sua volta si può suddividere in:

  • spessa
  • moderata(media)
  • fine (magra, poiché fine si usa soprattutto per la texture)

Più che un test da effettuare, bisogna osservare il nostro cuoio capelluto, per capire a quale densità apparteniamo.

density hair

Immaginate che il cerchio sia la vostra testa , e i puntini le radici dei vostri capelli, ecco spiegata la densità. Tanto meno riuscite a visualizzare il vostro cuoio capelluto, più la vostra densità sarà alta.

Quali prodotti fanno al caso mio? Densità fine:

  • Applicate il prodotto delicatamente per evitare un aspetto “sporco” e senza vita
  • Cercate di fare meno sezioni quando eseguite lo styling per dare un senso di “pienezza”

Densità media:

  • Potete utilizzare varietà di prodotti, dal più leggero al più pesante

Densità Spessa:

  • Potete eseguire lo styling con prodotti più corposi
  • Dividete i capelli in più sezioni per assicurarvi di distribuire il prodotto il più omogeneo possibile.

 

Step 2 : Leggere le etichette

Chiaramente, conoscere i tuoi capelli è parte di questo step; questo vi aiuterà a scegliere il prodotto più indicato e vi salverà da svariati tentativi falliti e soprattutto, ad uno spreco di denaro. Se conoscete il vostro capello, leggendo le etichette saprete esattamente cosa state mettendo sulla vostra testa e come i vostri capelli reagiranno.

Step 3: Purificare/ Lavare o effettuare il Co wash

Questi sono i passaggi più problematici, ne abbiamo parlato molto insieme, ma facciamo un breve schema riassuntivo :

Purificare: serve ad eliminare l’eccesso di prodotto, che si trasforma in accumulo, ovvero quel prodotto che rimane lì sul cuoio capelluto. Una volta che la vostra cute sarà totalmente purificata , i follicoli e le fibre dei capelli saranno pronte ad assorbire nutrienti dagli ingredienti contenuti nei trattamenti che andate a fare.

Lavare: molte necessitano di uno shampoo (approvato dal metodo, che sia quindi delicato) per lavare al meglio il proprio cuoio capelluto. Io consiglio di alternare questa tipologia di lavaggio, al co wash indicato dalla Massey come must , poiché vi aiuta ad eliminare meglio l’accumulo di prodotto nel periodo in cui non effettuerete uno shampoo purificante.

Co wash: in soldoni significa utilizzare un balsamo al posto di uno shampoo. Questa è tra le pratiche inserite dalla Massey che farà davvero la differenza nella vostra routine, ma che , come già detto, non può essere introdotta da tutti i tipi di capello.

 

Step 4: Idratare con Balsamo e Maschera

Una volta purificato/ lavato o fatto il co-wash e lavato l’eccesso, idratare sarà il passo successivo; sì, anche se avete eseguito il co-wash, dovrete comunque utilizzare il balsamo. I balsami approvati dal metodo, contengono oli idratanti e altri ingredienti naturali di cui avete bisogno, soprattutto per districare delicatamente i vostri preziosi ricci. La maschera , tenuta in posa per un minimo di 15 minuti ad un massimo di 40, sarà ciò che realmente cambierà lo status dei vostri capelli. Va fatta ogni qualvolta si lavano i capelli.

Step 5: Lo styling

Effettuare lo styling nel modo corretto vi garantirà un risultato da sogno. Ci sono diverse modalità di styling da testare, ma in linea generale potete seguire queste linee:

  • Styling a capelli bagnati se non avete problemi di nodi o punte che si spezzano. Le punte vanno spuntate regolarmente quando sono danneggiate, ma nel frattempo, utilizzate un buon sigillante su queste ultime ed effettuate lo styling a capelli molto bagnati per mascherare questo difetto, prima che si asciughino e diventino molto crespe o sfilacciate.
  • Styling a capelli tamponati nonostante la credenza comune , che i capelli debbano essere molto bagnati per venire belli, questo metodo è perfetto per moltissime persone, poiché i capelli si presentano abbastanza flessibili ed idratati da poterli lavorare e toccare, ma anche abbastanza asciutti per essere più resistenti rispetto ai capelli molto bagnati. Tutto sta nel testare entrambe le tecniche. Su un capello molto idratato, quest’ultima pratica risulta più soddisfacente. In questo caso specifico , non c’è una vera indicazione a seconda della tipologia di capello, dovreste provare entrambe le tecniche e tirare le somme 😉

View this post on Instagram

ᔕƬƳᒪƖᑎG ᗰƳ HᗩƖᖇ Which technique do you use? • Ranking • Pray Hand • Scrunch • Denman Brush • Finger Coil I’d love to know your routine ! Write to me below 😍 ƬƐᑕᑎƖᑕHƐ ᔕƬƳᒪƖᑎG Se non le conoscete , scorrete il post per vedere il quali sono e come usarle! Voi quale preferite ? Scrivetemi qui sotto la vostra routine ! Sono curiosa di sapere cosa funziona per voi ! ❤️ #styling #curlyhair #curlyhairstyles #curlycare #healthycurls #curlygirlmethod #thecurlygirlmethod #cgmethod #curlscurls #curlsrock #curlsgoal #scrunch #prayhand #denmanbrush #fingercoils #hair #shortcurlyhair #curlyproud #technique #stylingyourhair #capelliricci #curlygirlmethoditalia #curadeicapelli #igcurls

A post shared by Angry Curl 🦁 (@angry_curl) on

 

 

step 6: Asciugatura

L’asciugatura dei vostri ricci è importante tanto quanto un buon styling, se sbagliate non vi daranno il risultato sperato. Potete asciugare i vostri capelli in tre modi (sia singoli o combinati tra loro)

  • Plopping: questo è un metodo semplicissimo, che riduce di molto l’effetto crespo, perchè facilita l’assorbimento di tutti i nutrienti contenuti all’interno dei prodotti styling. Si effettua con un panno in microfibra od una vecchia maglia in cotone, poggiano questi ultimi su di un piano, andando a testa in giù facendo poggiare delicatamente i capelli, in modo che si arriccino su loro stessi e poi chiudere tutto in un turbante. Tempo di posa : infinito se si vuole asciugarli solo in questa modalità
  • Asciugare i capelli naturalmente (o all’aria) : questa tecnica richiede una cosa sola: la pazienza . Ricordate di non toccare i vostri capelli mentre li asciugate in questo modo, per non creare l’effetto crespo. Questa pratica presenta alcune problematiche, inerenti a cervicali, freddure e raffreddori, vi garantisce quasi zero effetto crespo ma poco volume (siete avvisate)
  • Diffusore: usare il diffusore ovviamente vi garantisce un’asciugatura più rapida e molto più volume, ma dovete fare attenzione a come lo utilizzate. Usarlo bene è la chiave del successo, ma di questo ne abbiamo già parlato. 

Personalmente io utilizzo tutte le tecniche in combo tra loro, effettuando il plopping per svariati minuti, (a volte anche un paio di ore se non ho niente da fare), lascio poi i capelli all’aria per circa 10/15 minuti (perchè più tempo non li sopporto, dipende poi dalla stagione) e termino con il diffusore. Chiaramente dipende dal tempo che avete a disposizione, non ci sono obblighi, ma semplicemente adeguare la vostra routine in base alla vostra vita e non il contrario.

Step 7: Motivazione

Lo lascio per ultimo, ma in realtà dovrebbe essere il primo. Se davvero vorrete dei capelli più belli li avrete. Se siete motivate e vogliose di imparare, il metodo avrà successo. Come rimanere motivate?

  1. Non paragonatevi a NESSUNO, i vostri obiettivi devono essere solo vostri
  2. Traete ispirazione dalle altre ricce, non entrate in competizione
  3. Prendetevi cura di voi stesse, trovando il tempo per coccolarvi
  4. Fate delle ricerche prima di iniziare

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Vi è piaciuto questo articolo? Iscrivetevi alla mia pagina Instagram per non perdervi proprio niente, le mie routine, i refresh e i progressi dei miei capelli!

DA OGGI C’E’ UNA NOVITA’ PER TUTTE VOI CHE MI SEGUITE CON AFFETTO!

Sul sito www.afroitalia.it con il mio CODICE SCONTO : ANGRY_CURL Avrete il 10% di sconto su tutti i loro prodotti!

 

HAI BISOGNO DI UNA CONSULENZA PERSONALE?

non esitare a contattarmi via mail o sul Direct di Instagram, per scoprire come funziona!

You Might Also Like

6 Commenti

  • Reply
    Arianna
    Maggio 12, 2020 at 2:00 pm

    Ciao! Sto cercando anche io di fare il cgm e devo dire che il tuo sito è uno dei più chiari che abbia fino ad ora trovato!
    Ho una domanda e spero che non sia una cosa che hai già chiarito nei post…se si scusami 🙂 come si combina metodo e parrucchiere? So che ogni capello reagisce in maniera differente, ma se ci vai come ti comporti dopo dato che non hai controllo sui prodotti che usano e sulle temperature dei phon? (senza contare che molti non hanno idea di come asciugare i ricci) grazie di tutto!!

    • Reply
      Silvia
      Maggio 13, 2020 at 1:20 pm

      Ciao ! Grazie dei complimenti. Guarda in realtà mi sento sempre di consigliare a tutte di viverla molto tranquillamente. Quando sarete a casa potete fare uno shampoo con solfati e idratare molto. Se fate il colore, ho scritto un articolo apposta che magari ti può interessare 😉 vivetela serenamente ! un bacio

  • Reply
    Jenni
    Giugno 6, 2020 at 12:09 pm

    Ciao Silvia finalmente un blog che spiega chiaramente il tipo di capello e quindi poi scegliere il metodo giusto!Inizierò ad attuarlo dal prossimo lavaggio (premetto che da anni ho abbandonato i siliconi e robe varie) facendo quindi SOLO shampoo senza mettere balsamo o maschera?
    E nel II lavaggio come proseguirò?solo con balsamo?Scusami ma è proprio una cosa che non riesco a capire..ho tanta confusione in testa!Magari ci consigli anche prodotti giusti da supermercato x le varie fasi?😅scusami e grazieeee😚😍

    • Reply
      Silvia
      Giugno 15, 2020 at 2:28 pm

      Ciao cara, scusami se ti rispondo solo ora.

      No il final wash devi farlo con uno shampoo che contenga solfati , dopodiché puoi ciò mettere balsamo e maschera approvati dal metodo. Nel secondo lavaggio puoi proseguire con il cowash (che sarebbe usare un balsamo al posto dello shampoo) o con uno shampoo delicato approvato dal metodo :*
      per quanto riguarda i prodotti da supermercato adeguati, non saprei darti indirizzi precisi, soprattutto sullo styling poiché non li uso. Sul lavaggio hai già molta più scelta, ti consiglio di visualizzare i video su YouTube di Ana Beauty, ha parlato proprio di prodotti da supermercato adatti al metodo :* un abbraccio

  • Reply
    Maria Antonietta
    Settembre 26, 2020 at 2:20 pm

    Ciao
    Sono nuova del metodo, o meglio ne so’ pochissimo ma ne sono molto incuriosita.
    Ho dei capelli sottili e leggermente mossi, ma molto aridi nelle punte, causato da tanti/troppi lavaggi perché faccio sport. Che consiglio mi potresti dare? Mi piacerebbe provare. Capire come potrei preservare un pochino la mia chioma.

    • Reply
      Silvia
      Novembre 2, 2020 at 7:52 am

      cerca di idratarli molto e se fai lavaggi frequenti, non aggredirli con prodotti troppo aggressivi. Piano piano, leggendo più nozioni, troverai il tuo equilibrio 🙂

Leave a Reply