Capricciosa Vari

Rimedi naturali per capelli ricci da sogno

coconut oil

 

Anche se al giorno d’oggi spesso non abbiamo il tempo di soffermarci a fare maschere, creme o gel fai da te, spesso questi rimedi sono fondamentali per una buona idratazione o per avere capelli sani, soprattutto se avete i capelli ricci.
Anche io a volte non ho proprio voglia di mescolare ingredienti e tenere in posa, ma quando lo faccio penso sempre “perchè non lo faccio più spesso?” e me lo chiedo perchè il risultato è sempre sorprendente.
In questo articolo voglio mostrarvi i miei rimedi alternativi preferiti.

Olio di cocco.

Sui miei capelli, non c’è niente che funziona meglio dell’olio di cocco.  Essendo molto porosi, amano tutto ciò che ha un forte potere idratante. L’ olio di cocco rientra in questa famiglia, insieme all’olio e al burro di karitè.
La differenza è che l’olio di cocco si presenta quasi sempre in forma solida, a me piace scaldarlo a bagnomaria per farlo tornare alla sua forma liquida e poi passarlo nei capelli umidi. Lo tengo in posa giusto 30 minuti, perchè , soprattutto in inverno con il freddo, tende ad indurirsi subito.
Oltre al profumo di cocco che adoro, lascia i capelli morbidi e lucidi. Io sto utilizzando l’olio di cocco di foodspring. E’ veramente ottimo!

coconut oil

L’olio di cocco foodspring

Aloe vera.

Un’altra delle mie preferite è l’aloe. L’aloe non solo idrata e nutre il capello ma combatte l’effetto crespo. Una delle maschere che più preferisco e che mi ritrovo a fare molto spesso, è proprio quella contenente il gel dell’aloe.
Apro la pianta in due e ne ricavo il gel e lo metto in una ciotola, poi mescolo o un balsamo nutritivo (bio) oppure il burro di karitè puro o burro di cocco, nel frattempo mescolo due cucchiai di amido di mais in un bicchiere di acqua, metto sul fuoco e porto a leggera ebollizione mentre mescolo velocemente. L’amido di mais insieme all’acqua diventano una sorta di composto gelatinoso. Quando raggiungo la consistenza che mi serve mescolo tutti questi ingredienti,e li distribuisco in tutti i capelli, dopo averli inumiditi con un pò d’acqua. Lascio in posa anche 2 ore, dipende sempre dal tempo, generalmente consiglio sempre di fare questi impacchi quando si ha tempo di star a casa e di lasciarli in posa il più possibile.
Anche questo risultato vi darà grande soddisfazione, provare per credere!

Un esperimento nuovo,che ancora io stessa devo fare è quello con il latte di mandorla.
Io sono fortunata perchè il mio compagno tiene sempre a casa diverse tipologie di latte: latte di mandorla, latte di cocco o latte di soia.
Mescolate il latte di mandorla con l’olio puro di mandorla, l’olio di argan e una maschera idratante per capelli. Riscaldate tutto il composto a bagnomaria, e passatelo sui capelli anche asciutti. In posa anche questo 1-2 ore. Ho visto dei risultati molto convincenti. Io proverò questo metodo subito dopo aver lavato i capelli e proceduto al co-washing.

Sapevate inoltre, che anche i capelli, soprattutto quando sono nella fase che io amo chiamare “Recovery”, hanno bisogno di proteine? Come facciamo a capire quando i capelli hanno bisogno di proteine? Generalmente si presentano crespi e poco ricci anche dopo un buon lavaggio e l’utilizzo di prodotti buoni per lo styling. Quello è il segnale che hanno bisogno di proteine.

In questi casi io opto sempre per un cremone fai – da – me che apporti le giuste proteine ai miei poveri capelli. E allora sbizzarritevi con tutto quello che avete a casa vostra ! Olio extravergine di oliva, miele, olio di avocado, yogurt, aceto di mele, uova, succo di limone. Date libero sfogo alle vostre preferenze, mescolate questi ingredienti con degli oli naturali, oppure tra loro per ottenere la giusta dose di idratazione.

 

La mia ultima maschera per apportare vitamine è stata con del semplice yogurt greco e miele mescolati tra loro. Io l’ho messa in posa per 30 minuti a capelli asciutti, ma credo che sia molto più efficace se messa in posa dopo averli lavati almeno con un primo shampoo e balsamo, quindi riproverò, intanto vi lascio qui di sotto il mio esperimento.

 

You Might Also Like

Nessun Commento

    Leave a Reply