Capricciosa Vari

Il metodo finger coil

ricci perfetti

Qualche articolo fa, vi avevo promesso che avremmo approfondito insieme alcune tecniche che vi avrebbero aiutato a recuperare il vostro riccio perduto. Le tecniche alle quali mi riferisco sono già utilizzate in tutto il mondo, e sono davvero utili sia nel momento in cui vogliamo recuperare il nostro riccio, ma anche per mantenerlo al massimo della sua forma.

In questo articolo voglio soffermarmi sulla tecnica che sto sperimentando io stessa e che preferisco in assoluto: il finger coil.

Finger coil, letteralmente si potrebbe tradurre con “arrotolare i capelli tra le dita“, ed è la versione americana del famoso “ditoliss” brasiliano, ma in cosa consiste realmente?

Questa tecnica si effettua nel momento in cui bisogna procedere con lo styling.
Mettiamo i nostri prodotti preferiti, assicurandoci di averli distribuiti bene su tutta la capigliatura, in modo da non avere poi, zone meno definite di altre, dopodichè dividiamo i capelli in sezioni, partendo ovviamente dal basso. Prendiamo delle ciocche ( di media grandezza, dipende dal vostro taglio di capelli, più i capelli son lunghi, più la ciocca sarà un pò più grossa) e la arrotoliamo letteralmente utilizzando un dito dalla radice alla punta.

View this post on Instagram

Ecco come ho iniziato l'anno ????❤ Step 1 : Ho messo Crema Ricci senza Capricci di @adorn e Crema Ricci Disciplinante @lorealhair Step 2: Finger Coil in tutta la testa Step 3: un Po di spuma Power Ricci sempre @lorealhair Step 4: asciugatura con diffusore. Dopo nemmeno 3 minuti di asciugatura metto la cera ravvivaricci di @reneeblanche_eg Step 5: asciugare a velocità media e calore medio per un'ora ???????????? Risultato ???????????????????????????? . . . ???? Beyoncè- Love on Top #curlylife #curlyroutine #curlymethod #curlyhairstyles #curlycare #curly #curlygirl #curlyhair #curlyhaircut #curlygirlmethod #savingcurls #beauty #care #biohair adorn #loreal #oudidad #like4like #followback #tutorial

A post shared by Angry Curl ???? (@angry_curl) on

 

Continuiamo con questo procedimento su tutta la testa, facendo attenzione alle ciocche che cadono vicino il viso, quelle dovranno essere più piccole, in modo da averli più definiti in quella zona.
Una volta che abbiamo arrotolato tutta la testa, procediamo con lo “scrunch”; che cos’è lo scrunch? Non è nient’altro che lo strizzare il capello con le mani, premendo delicatamente e portando i capelli verso l’alto. Procedete delicatamente ed effettuate bene lo scrunch anche più volte, finchè i capelli non prendono la forma che desiderate.

scrunchy

tecnica dello scrunch

Personalmente ho iniziato da solo un mese ad effettuare il finger coil, sia durante il lavaggio con la maschera che poi lascio in posa, e sia ovviamente con lo styling, ma già dalla prima applicazione, la differenza con la piega precedente mi ha lasciata senza parole.

Il Finger coils è una tecnica che permette -secondo me- proprio di “insegnare” ai tuoi ricci come arricciarsi. Infatti è bene utilizzarla soprattutto quando si hanno i ricci rovinati da stirature aggressive e piastre e si vuole ripristinare il boccolo.
Con il tempo, la tecnica si perfeziona e diventerete anche più veloci. Se avete un riccio di tipo 3 sarà necessario effettuare questo metodo solo per un breve periodo di tempo. I tuoi capelli magicamente si ricorderanno come arricciarsi in quel modo. In alcuni casi non è nemmeno necessario effettuarlo in tutta la testa, ma per esempio solo nella parte superiore e nella nuca, dove generalmente sono meno definiti, anche questo dipende dalla nostra situazione di partenza, la mia è davvero tragica. Chiaramente non basta solo girare i capelli tra le dita perchè tornino ricci e sani. Ricordatevi che questo è un programma che dovete rispettare in tutti i suoi punti, proprio come vi ho già anticipato. Il finger coil è solo uno dei tanti metodi che potete adottare per aiutarvi a ottenere i capelli definiti e meno crespi, anche se non sono al massimo della loro forma.

Non lo avete ancora provato? Che aspettate?

Credete ci voglia troppo tempo?
Odiate stare troppo tempo con la testa bagnata?
Vi sembra un riccio un pò falso?

Posso dirvi che ci vuole tempo solo le prime volte, per affinare la tecnica, ma dopo sarà davvero semplice e veloce (anche perchè il capello si arriccerà quasi da solo). Inoltre questa non è la tecnica della vita, ma solo un approccio da utilizzare per pochi mesi, finchè i capelli non saranno come voi li volete. Ricordate che state lavorando sul vostro capello per renderlo migliore, tenete a mente che anche quando passavate la piastra sui vostri capelli ci voleva del tempo, eppure non avete mai esitato così tanto!

Per non stare troppo tempo con la testa bagnata, poggiate un asciugamano (in microfibra) sulle spalle, e dopo lo styling assicuratevi di asciugare bene tutta la testa.
Se il risultato da asciutto non dovesse piacervi, basterà semplicemente prendere le ciocche che vi sembrano “finte” mettere un pò di olio nelle dita e separarle delicatamente  al fine di creare un effetto più naturale. Attenzione però! Siate molto delicate ed attente  mentre effettuate questa procedura, in modo da evitare l’effetto crespo!

Per proteggere al meglio il risultato ottenuto con questo metodo, avvolgete i capelli in una cuffietta di seta prima di andare a dormire, il giorno dopo i vostri capelli saranno ancora più belli!

Siete sicure che il finger coil faccia al caso vostro?

Potete evitare questo metodo se avete già ricci definiti e sani o se avete una chioma poco folta e volete più volume! Infatti, nonostante sia possibile acquisirlo aprendo le ciocche e lavorare sul capello, questa tecnica non regala un particolare volume a chi ne ha bisogno.
Per tutte le altre piccole disperate come me invece, non arrendetevi ai primi ostacoli, e anche se il finger coil dovesse rivelarsi una tecnica non adatta a voi, continuate a testare le varie tecniche. Ce ne sono tante altre di cui vi parlerò mano mano. La cura del capello riccio è difficile ed è una strada spesso in salita, ma il risultato sarà spettacolare.

You Might Also Like

Nessun Commento

    Leave a Reply