Capricciosa Vari

DevaCurl : Lo Scandalo

DevaCurl the scandal

Nel mondo dei capelli ricci, del Curly Girl Method, e soprattutto in America, non si parla d’altro:

DevaCurl e lo scandalo che ha colpito questa famosa linea di prodotti, conosciuta ormai in tutto il mondo, e nota per essere tra i primi brand creati appositamente per la routine del Curly Method, da Lorraine Massey, autrice del libro e del metodo stesso.

Pare che i prodotti di Devacurl causino seri problemi alla cute, in alcuni casi irreversibili, come dermatiti e nel peggiore dei casi, perdita dei capelli e della definizione del riccio.

Questo, vuole essere semplicemente un articolo informativo, nel quale vi espongo semplicemente i fatti. Non voglio dirvi se dobbiate proseguire o meno, con l’acquisto e dunque l’utilizzo dei prodotti Devacurl. Non ho ancora preso una posizione, e penso che non la prenderò, poiché, benché io abbia provato e consigliato i prodotti in questione, tempo fa, li ho utilizzati veramente pochissime volte per poter anche solo avere il diritto di giudizio.

Ma voglio cominciare davvero dal principio:

Il brand Devacurl , creato appunto dalla Massey, diventa presto il punto di riferimento per tante donne in tutto il mondo. In America, vengono considerati come il Santo Graal dei capelli ricci, e moltissime influencer lo consigliano, pur non avendo alcun tornaconto. Nel 2013 la Massey vende il brand ad Henkel, questo ci tengo a precisarlo, in quanto, Lorraine è sempre stata dalla parte dei capelli ricci, fin dal principio, ed alcune di voi, mi hanno scritto, chiedendomi se quindi il problema con i prodotti Devacurl vada a compromettere tutta la teoria del metodo: chiaramente no! In quanto i prodotti sotto accusa , non sono gli unici da poter utilizzare per l’applicazione del metodo, ce ne sono davvero una miriade in commercio.

Tantissime blogger diventano poi il volto stesso del brand, poiché tra le prime a consigliare ed amare i prodotti:

Felicia, Ayesha Malik , India Batson sono solo alcune dei volti del noto marchio che hanno fatto marcia indietro.

La prima ad accorgersi del problema, anche se alcuni non lo sanno è Stephanie Mero, nota con lo pseudonimo di TheCurlNinja, lancia lei  l’hashtag #recalldevacurl , e crea un gruppo su Facebook , già da Agosto 2019: Hair Damage & Hair Loss from DEVACURL – you’e NOT CRAZY or ALONE! ( capelli danneggiati e perdita del capello a causa di Devacurl: non siete nè matte nè sole) ; il gruppo rimane nelle retrovie con “solo” 4000 iscritti, e qualche interazione e scambio di esperienze da parte delle iscritte.; fino al 31 gennaio.

Il 31 Gennaio, Ayesha Malik, nota come Spisha su Instagram , che vanta più di 149 mila follower, uno tra i volti stessi del brand DEVACURL, conosciuta per avere dei capelli incredibilmente sani, lunghi e ricci,  esce allo scoperto con un video su YouTube. Un video che raggiunge 500 mila visualizzazioni in poche ore:

 

” Se sono io il motivo per il quale avete acquistato ed utilizzato i prodotti di Devacurl, vi chiedo scusa” il video inizia così.

Ayesha trattiene a stento le lacrime, poiché si sente colpevole con i followers, e chiede scusa di aver parlato così in ritardo, in quanto lei in realtà ha iniziato a notare differenze importanti nei suoi capelli già dallo scorso Novembre. La Malik spiega che l’attesa è dovuta esclusivamente al fatto che lei non aveva idea di quale fosse il problema. Ha pensato fosse una cosa ormonale, di cibo, di cambiamenti personali, mai avrebbe pensato si trattasse dei prodotti della sua linea preferita, ed aggiunge che ha provato di tutto per recuperare il riccio, con scarsi risultati. Aggiunge che ha utilizzato per 6 anni i prodotti Devacurl ed è per questo motivo che ha i capelli così tanto danneggiati, perchè benché abbia ricevuto spesso in omaggio altri prodotti e sperimentato qualcosa, non si è mai discostata dall’utilizzare assiduamente il brand sotto accusa, ed è per questo aggiunge, che rispetto alle sue colleghe, ha notato le differenze più devastanti. Chiede al brand di eliminare la sua foto ed eventuali diritti dalla pagina ufficiale, e rivela di essersi anche rivolta ad un avvocato, prima di uscire allo scoperto, poiché spaventata dall’eventualità di subire una denuncia da una multinazionale così potente come quella di Henkel e del brand stesso DEVACURL. Ha inoltre nei giorni seguenti eliminato tutti i video nei quali promuoveva la routine con i prodotti Deva. Così invita le sue seguaci a segnalare qualsiasi problema o cambiamento nel gruppo Facebook già presente, creato da Stephanie Mero: ed ecco che da 4000 iscritti, il gruppo si trova a 24h dalla pubblicazione del video di Spisha, con un totale di 24.000 iscritti. (oggi è a 39.000).

Le testimonianze sono inquietanti, alcune delle quali , sono di influencer altrettanto note:

Sanne, nota con lo pseudonimo di @curlsandblondies  segue quasi a ruota Spisha, rivelando di essere convinta si trattassero di cambiamenti ormonali dovuti al fatto che recentemente è diventata madre:

View this post on Instagram

What my hair used to look like in December 2018 with a Devacurl routine vs my hair in December 2019 with a Devacurl routine. I think it is time to share my thoughts. Something changed and I blamed it on post partum hormones. I spoke with you about my hair struggles. I got many recommandations and Yes, some of you asked me if it couldnt be the Devacurl products I used? Since there seem to be a group if women who were struggling with the same issues I had. But at the time I could’t imagine a brand that I loved for years and that gave me instant good results would be the reason of my hair struggles. But after someone tagged me in @spisha her post I really would know more about your experiences and stories. So I asked you to share them with me and what happened next really made me speecheless. I got hundreds of messages, the one even worse than the other. And what I realized, a lot of the stories were my story. And still I’m not 100% convinced I can blame it all on just one brand. I always find it hard to speak negative about a brand. Especially because Devacurl has giving me hundreds amazing hairday. But I do wanna be real and transparant. Something has changed. I started to notice my hair became less curly since I used some new bottles. I think I opened them in november or december. Back then i used the no poo decadence, the one condition decadence, the bleave in, supercream and arc angel gel. All were new bottles. The last months i mixed and matched with products but there was always one or more Devacurl product in my routine. After everything I’ve been reading yesterday i decided to stop using Devacurl for now. At least for a month or two. To see what happens. And I want to do more research. Because i have so many questions. Is it Devacurl or are my hormones the reason? Is it just the No poo and ine condition, what about the stylers? Is it ok to keep using only one product? Can I keep using Devacurl if I clarify more often? Is it really toxic? And if so, is it so bad because I used to use harmfull products all the time in my hair. So I would love to hear more from you, your stories, your thoughts and your answers, the good and the bad:)

A post shared by sanne (@curlsandblondies) on

Anche India Batson, altro volto di Devacurl e amica di Ayesha Malik, registra un video YouTube, nel quale afferma che, benché lei non abbia avuto alcun tipo di problema con il prodotto, le testimonianze sono troppe e non si sente di consigliare più il prodotto a nessuna; anche lei chiede la rimozione del suo volto dal sito DevaCurl e da qualsiasi campagna pubblicitaria del prodotto.

Honest Liz , si limita solo a commentare “lo avevo già detto nel 2016” linkando nella sua storia, l’articolo del suo blog nel quale spiega le sue perplessità inerenti al prodotto, in particolare sul gel.

Curly.mamma semplicemente nelle sue storie dichiara “non è una cosa alla quale non dare peso, i capelli di Spisha sono sempre stati il mio obiettivo, ed ora fanno schifo”

Felicia, altro volto noto di Olaplex e DevaCurl, semplicemente si è chiusa nel silenzio. Ha affermato che anche lei sta avendo capelli completamente danneggiati, ma non ha postato nè video nè foto, in quanto “non sono ancora sicura di quale sia la causa, quindi parlerò con voi solo quando avrò anche una risposta ed una soluzione ” ma se c’è una cosa più inquietante delle foto testimonianze, è il silenzio di alcune influencer che non postano più, perchè hanno i capelli totalmente danneggiati.

Le Ig Storie di qualche ora fa di Felicia:

devacurl scandal

Vi posto solo alcune delle testimonianze reperite in rete:

devacurlscandal

devacurl hair loss

scandalo devacurl

 

La colpa è davvero dei prodotti di Devacurl? Queste ragazze giurano di si, poiché assidue nell’utilizzo dell’intera linea Devacurl (shampoo, balsamo, maschera, leave in e gel).

Il problema parrebbe nel cambio dei prodotti, avvenuto recentemente, pare ci sia un elemento in particolare sotto la lente di ingrandimento:

Phenoxyethanol, (fenossietanolo) che è usato di solito come fissativo, ma anche come insetticida , antisettico, è un conservante sintetico noto con l’acronimo di EGPhE, ampiamente utilizzato in cosmetica e sempre più controverso. Dal 2012, l’ANSM (Agenzia nazionale per la sicurezza dei medicinali e dei prodotti sanitari) ha raccomandato di non utilizzare questo conservante nei prodotti cosmetici destinati ai seggiolini per bambini e di fissarne il contenuto massimo allo 0,4% per altri prodotti per bambini di età inferiore a 3 anni. Denuncia anche la sua tossicità epatica, i suoi effetti potenzialmente dannosi sulla riproduzione e molti altri inconvenienti: le conclusioni del rapporto ANSM del 2012 sono allarmanti.

“Le spiccate proprietà battericide e la relativa assenza di tossicità per l’organismo a piccole dosi fanno sì che il fenossietanolo trovi impiego come agente germicida nei farmaci e nei prodotti per la cosmesi.” (wikipedia)

Devacurl dichiara di aver messo sotto la lente di ingrandimento tutti i prodotti, giurando di non aver apportato modifiche alla formulazione ma semplicemente all’estetica del prodotto (confezioni e colori).  Intanto donne da tutto il mondo pretendono una risposta, che per il momento non è arrivata.

A chi credere?

Ci sono anche alcuni che prendono le difese del prodotto, alcuni dermatologi, spiegando che certe conseguenze non possano derivare solo dall’uso di determinati prodotti, ma piuttosto sospettano del Curly Method, poiché il fulcro sul quale si fonda poi tutto il Metodo, ovvero il co-wash, pare non essere adatto nel lungo periodo. Mi spiego meglio: alcuni sostengono che l’accumulo di prodotto, non andrebbe via con semplici prodotti del co-wash, questo porterebbe le riccioline a sfregare sempre di più la cute per avere la sensazione di pulito, una tesi che però, regge a metà, perchè la maggior parte delle seguaci del metodo, sostengono di purificare la cute minimo una volta al mese, con uno shampoo purificante o contenente siliconi, proprio per eliminare l’accumulo di prodotto. Inoltre la teoria contro il metodo, non da spiegazione alla perdita dell’elasticità del riccio e della forma del riccio stesso, perchè si: alcune donne, non sono più ricce!

La mia personale conclusione:

Non ho sufficiente esperienza con la linea DevaCurl, per poter paragonare i miei risultati. Ho utilizzato DevaCurl praticamente agli inizi, un anno fa, e mi sono trovata molto bene. Dopodiché, una volta terminati, non li ho più riacquistati per due motivi: sono molto costosi e volevo provare anche altri prodotti. Di sicuro, non è stato amore a primo utilizzo, come invece lo è stato per esempio con Bounce Curl, che continuo a riacquistare; ma forse ad oggi ho più consapevolezza rispetto a prima.

Quello che so è che una 20ina di voi, mi hanno scritto di trovarsi male con Devacurl molto prima del video di Spisha, alcune di voi, mi hanno mandato la foto di perdita di capelli più consistente dopo lo shampoo con Devacurl, altre semplicemente un pessimo risultato dopo lo styling, e dunque anche io, come Spisha, vi chiedo scusa, se avete acquistato DevaCurl perchè consigliate da me; ma vi dico anche che potrebbe essere semplicemente un prodotto non adatto a voi, ma non nocivo, quindi non allarmiamoci.

Non posso d’altro canto ignorare 20 di voi, così come non posso ignorare i capelli rovinati di una come la Malik che era (ed è) un’icona nel mondo dei ricci, esattamente come Felicia. Non posso ignorare i loro capelli danneggiati così all’improvviso, avendo entrambe una routine così frequente con Devacurl.

Non so voi, ma la domanda che io mi sono posta è stata : che cosa hanno queste influencer in comune tra loro? Apparentemente niente: tipologia di riccio diversa, lunghezza diversa, origini etniche completamente diverse, età differenti, trattamenti ai capelli differenti, Spisha non ha mai nemmeno tinto i suoi capelli. Non le accomuna nemmeno il Curly Girl Method, poiché Felicia, non lo segue in maniera così assidua.  L’unica cosa che le accomuna davvero era il loro amore per Devacurl e il loro frequente utilizzo dei prodotti, e questa, è una cosa che io non posso ignorare. Inoltre mi son anche chiesta: a che pro accusare il brand che permette loro di guadagnare e di lavorare? Voi direte: uno scandalo simile porta sicuramente seguaci, ma i capelli sono realmente e visibilmente distrutti (in particolare quelli della Malik). Quindi, mi sento di dirvi di fare i vostri test e come sempre, vi consiglio a prescindere altri prodotti, poiché trovo comunque troppo cari i prodotti di Devacurl e, scandalo o meno, credo che ci siano prodotti superiori. Non vi sconsiglio di continuare ad usarli, se vi state trovando bene, magari alternateli più spesso e verificate ogni singolo cambiamento, anche il più impercettibile.

Per onestà , nel mio shop Amazon, linkerò questo articolo di fianco alla voce DevaCurl, in modo che possiate scegliere in assoluta autonomia, ma con tutte le informazioni del caso.

 

Spero di aggiornarvi al più presto in maniera positiva.

Un immenso grazie va alla mia amica Marta Manieri, che come sempre, disponibile e curiosa mi ha dato una mano con le traduzioni dall’inglese all’italiano e si e confrontata con me per avere un quadro quanto più possibile completo di tutto l’accaduto.

 

 

 

 

 

Vi è piaciuto questo articolo? Iscrivetevi alla mia pagina Instagram per non perdervi proprio niente, le mie routine, i refresh e i progressi dei miei capelli!

DA OGGI C’E’ UNA NOVITA’ PER TUTTE VOI CHE MI SEGUITE CON AFFETTO!

Sul sito www.afroitalia.it con il mio CODICE SCONTO : ANGRY_CURL Avrete il 10% di sconto su tutti i loro prodotti!

 

HAI BISOGNO DI UNA CONSULENZA PERSONALE?

non esitare a contattarmi via mail o sul Direct di Instagram, per scoprire come funziona!

You Might Also Like

Nessun Commento

    Leave a Reply